Convegno FBK con professionista fortemente critico verso la campagna vaccinale?

In relazione al convegno di sabato prossimo 28 ottobre 2017 a Trento, presso la sede di FBK (Ente di ricerca della PAT) pubblicizzato sui quotidiani e presso tremila medici del nostro territorio, igienisti, pediatri e medici di medicina generale inclusi (quelli che vaccinano i soggetti interessati), ed organizzata da FBK e dall’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Trento, si evidenzia il fatto che l’invitato prof. Cavicchi, noto giornalista e docente universitario di Sociologia delle organizzazioni sanitarie e Filosofia della medicina, presenterà “La quarta riforma”, il suo libro datato ormai un anno fa.

E’ noto come tale professionista sia dichiaratamente critico verso la recente campagna vaccinale, la quale ha come obiettivo sostenibile la “produzione di salute” con la prevenzione delle malattie.

Il 18 settembre 2017 “Il Fatto Quotidiano” riportava un interessante articolo del Prof. Ivan Cavicchi a conclusione del quale si leggeva che “Questa legge sui vaccini è un ballon d’essai dietro il quale vedo tanta imbecillità nazionale e internazionale, tanti affari e poco amore per i cittadini”, insieme a molte altre analoghe considerazioni. Egli afferma inoltre in altre interviste che “Tutti i sistemi che si limitano a curare le malattie sono intrinsecamente insostenibili”, dimenticando forse che le vaccinazioni non servono a curare, ma proprio a prevenire, evidenziando quindi una evidente contraddittorietà del suo pensiero.

Senza entrare nel merito della questione, non si comprende come la Provincia, la quale si è spesa con evidente determinazione nell’attuazione della legge nazionale sui vaccini, veda il proprio Ente di Ricerca FBK dare voce a chi potrebbe anche in parte vanificare l’efficacia della campagna socio-economica in corso, la quale sembra stia dando risultati positivi.

Pare, al contrario, significativo e sintomatico il fatto che la stessa APSS non partecipi al convegno in prima persona con propri interventi, pur trattandosi di problemi sanitari di attualità, necessitanti secondo Cavicchi di essere riformati.

Premesso quanto sopra, si interroga la Giunta provinciale per sapere:

  1. da chi è stato materialmente promosso tale convegno e chi ne ha sostenuto la spesa;
  2. se stata valutata la contraddittorietà del pensiero del prof. Cavicchi in riferimento al grande sforzo della PAT per l’attuazione della legge sui vaccini;
  3. quale motivazione si adduce per la palpabile assenza dell’APSS a tale convegno?
  4. E’ al corrente l’Assessore all’Università e Ricerca Sara Ferrari, anche dopo quanto successo con il giornalista Mentana, che FBK, contrariamente ai proponimenti della Giunta provinciale, darà voce a chi ha un’idea nettamente critica verso le vaccinazioni?
  5. Da chi è autorizzato l’accreditamento ECM ai professionisti partecipanti al convegno?
  6. A quanto ammontano negli ultimi 10 anni, suddivisi per anno, i fondi destinati dalla Provincia Autonoma di Trento a FBK?

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

Cons. Claudio Cia

Esito dell'iniziativa

 

Interrogazione a risposta scritta presentata in data 26 ottobre 2017, in attesa di risposta.

 

 

 

 

L’articolo su “Agenzia giornalistica Opinione”: Convegno Ordine dei Medici Trentino a FBK, Cia: la Pat conosce il relatore?

 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*