Sindaci “civici”… dalla formula segreta della Coca-Cola alla ricetta della “panàda” trentina

È da oltre un anno che un drappello di amministratori sta alimentando curiosità e generando aspettative nei trentini. Come atleti ai blocchi di partenza, tanti degli attuali gruppi politici erano in attesa di capire con chi o contro chi avrebbero dovuto gareggiare nelle elezioni provinciali del 2018.

Dopo tanti roboanti annunci, “i sindaci” di recente hanno dato un segno di vita, ma chi si attendeva una proposta politica innovativa ne è rimasto fortemente deluso: il velo del tempio si è squarciato, rivelando il nulla, e già c’è chi prova a recuperare i cocci.

La congrega dei sindaci sarebbe stata una novità credibile solo se in modo inequivocabile si fosse presentata come vera alternativa all’attuale sistema di potere del centro sinistra. Per poter essere un tantino credibile avrebbe però dovuto cercare di aggregare tutte le altre forze politiche, civiche e non, che vogliono essere alternative all’attuale maggioranza. Probabilmente questo avrebbe posto le basi per una coalizione, magari inusuale, ma sicuramente interessante, innovativa e che avrebbe potuto essere credibile. Così non è stato.

I “civici” si sono chiusi in una sala d’hotel del capoluogo, sembrava dovessero rivelare la formula segreta della Coca-Cola, e invece hanno spiegato che non sono un movimento ma “un’occasione di dibattito”, non sono né di destra né di sinistra, ma escludono i populisti che nel loro vocabolario dovrebbero essere la Lega Nord e Movimento 5 stelle, rispettivamente indicati al 14,5% e 26,7% nella media dei sondaggi nazionali, quasi la metà dell’intero elettorato. Si dichiarano antisistema, ma l’unico colpo battuto a loro favore è stato quello di Lorenzo Dellai che di sicuro non rappresenta il nuovo che avanza.

Nonostante il loro rivendicato contatto con il territorio, hanno dimostrato di esserne lontani, incapaci di cogliere il bisogno di un vero e non fittizio cambiamento. Invece della ricetta segreta della Coca-Cola hanno svelato quella della già conosciuta “panàda” trentina.

Cons. Claudio Cia

Esito dell'iniziativa

 

Comunicato inviato ai media locali il 27 maggio 2017.

 

 

 

La vignetta di Domenico La Cava su “Edicolando”:

 

 

 

L’articolo su “La Voce del Trentino”: I sindaci “civici” hanno svelato il segreto della panàda trentina

 

 

L’articolo su “Agenzia giornalistica Opinione”: Politica, Cia: i sindaci “civici” hanno svelato il segreto della panàda trentina

 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*