L’addio dell’Assessore Dallapiccola alla zootecnia lascia attoniti…

La ginecologia bovina del Trentino piange la notizia dell’abbandono del camice bianco da parte di Michele Dallapiccola. Con coraggio l’intero comparto agricolo dovrà farsene una ragione: sarà costretto a rinunciare per sempre alla doppia esperienza di genere, di veterinario e di Assessore, messa a disposizione delle aziende agricole della Valsugana da Michele Dallapiccola in questi fulgidi anni di brillante politica turistico–agricola, riconosciuta addirittura fuori i confini provinciali dal Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis.

Leggo con stupore e sconcerto l’articolo che lascia basito il popolo tridentino ed ancora di più i suoi colleghi consiglieri provinciali, ignari di quanto apparso. Leggiamo nella didascalia della foto che “Prima di dedicarsi alla politica a tempo pieno svolgeva la professione di medico veterinario”. Accanto al dolore per un abbandono improvviso, da meritare probabilmente una maggiore attenzione nella sua fase di divulgazione, ferisce l’apprendere dalla stampa, e solo dopo anni, che Michele Dallapiccola ha fatto politica.

Nessuno se ne era accorto e forse, lo dico sommessamente vista la delicatezza del caso, sarebbe stato auspicabile un minimo di tatto prima di divulgarlo.

Claudio Cia

Esito dell'iniziativa

 

Un breve contributo – evidentemente con spirito ironico -, in merito alla notizia divulgata il 14 marzo 2017, relativa all’intenzione dell’Assessore Michele Dallapiccola di abbandonare la professione veterinaria per dedicarsi completamente alla politica:

 

 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.