Assessorato provinciale, Cia (FdI): “Non intendo perdere credibilità. Pronto a rinunciare all’indennità”

È imbarazzante per Claudio Cia, neoassessore alla casa, disabilità e trasporti, trovarsi in questa condizione di assessore in carica ma nel contempo “sospeso” a causa del tira e molla del partito con il presidente Maurizio Fugatti su incarichi e deleghe, che comprende fino a un certo punto. È passata ormai una settimana dalla nomina in Giunta e ieri si è vista la sofferenza con cui Cia, per disciplina di partito, ha abbandonato gli scranni della Giunta e i suoi nuovi colleghi assessori, per accomodarsi nei posti dei consiglieri semplici dove era sempre stato. Invece di potersi godere il momento atteso da anni si è ritrovato in mezzo a questo scontro in maggioranza.

Ora, l’assessore, che come Gerosa fino ad ora non ha mai messo piede negli uffici dell’assessorato, vorrebbe prendere contatto, iniziare a sedersi alla scrivania a lui assegnata, ma fino ad ora il partito ha detto no perché sarebbe come un’accettazione delle deleghe assegnate e della decisione di Fugatti, che comunque è deciso ad andare avanti lasciando FdI a bagno maria. Intanto però se non potrà fare il suo lavoro Cia è deciso a restituire l’indennità di assessore: «Non intendo perdere la credibilità che mi sono costruito in questi anni. Non faccio l’assessore per l’indennità. Ricordo che ho rinunciato a 50mila euro quando ho lasciato l’assessorato regionale».

L’articolo pubblicato su “L’Adige” il 25.11.2023:

Esito dell'iniziativa

 

Testo dell’articolo pubblicato su “L’Adige” il 25.11.2023.

 

L’articolo su “La Voce del Trentino”:

Claudio Cia (FdI): “Fino a quando non posso fare il mio lavoro, restituisco l’indennità di Assessore”

 

La rinuncia temporanea all’indennità spettante agli Assessori provinciali, depositata presso la Provincia in data 30.11.2023:

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.