Assunzioni in base alla confessione religiosa per la distribuzione dei sacchi TARES?

Trenta S.p.A. fa capo al Gruppo Dolomiti Energia, nato nel 2009 dalla fusione di Dolomiti Energia e Trentino Servizi. Si tratta quindi di un gruppo multiutility che si occupa, oltre che della fornitura di gas ed energia elettrica, anche di servizi idrici e ambientali, di teleriscaldamento e di illuminazione pubblica. La società con sede a Trento si occupa inoltre della cd. “tariffa puntuale” sui rifiuti (TARI).

Siamo a conoscenza del fatto che ogni anno, per la durata di circa un mese, venga assunto personale esclusivamente deputato alla distribuzione dei sacchetti per rifiuti necessari allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. I soggetti interessati presentano il loro curriculum all’azienda, la quale procede in via discrezionale alle assunzioni.

Da alcune segnalazioni pervenutemi, pare che il responsabile della scelta di nuovo personale appartenga ad una determinata confessione religiosa e puranco i soggetti da lui assunti. Qualora tale consuetudine venisse confermata in via ufficiale, sarebbe lecito chiedersi se i criteri di assunzione siano stati orientati al principio di imparzialità, oppure se abbiano accondisceso ad un modus operandi settario.

Premesso quanto sopra, si interroga la Giunta provinciale per sapere:

  1. se corrisponde al vero l’anomalia discriminatoria sopra esposta, se il credo professato dal responsabile delle assunzioni risulta coincidere con quello dei soggetti assunti, da quanti anni il soggetto in questione è impiegato presso l’azienda e con quali mansioni, e se inoltre vi sono legami di parentela tra lo stesso e gli assunti;
  2. quanti curricula sono stati recapitati all’azienda, con quali parametri sono stati valutati, quale tipologia contrattuale è stata adottata, quali e quanti soggetti sono stati assunti nel caso in esame, ovvero per la distribuzione dei sacchi TARI nei comuni di Trento e Rovereto negli ultimi 5 anni;
  3. attraverso quali strumenti la Trenta S.p.A. rende noto al pubblico la necessità di personale per la distribuzione dei sacchi TARI e quali sono i requisiti richiesti.

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

Cons. Claudio Cia

Esito dell'iniziativa

 

Interrogazione presentata i l15 aprile 2016. L’iter sul sito del Consiglio provinciale: interrogazione n. 2976/XV

 

 

Risposta ricevuta il 16 giugno 2016: risposta interrogazione 2976 – assunzioni anomale Trenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.