Archivi Autore: Claudio Cia

Contro le A.f.t. per valorizzare la figura del medico di medicina generale

Comprendo le perplessità sollevate dai nove Medici di Medicina generale di Rovereto che protestano contro l’apertura di un maxi-ambulatorio a Trento sud. Questo in virtù del fatto che – a causa del Decreto Balduzzi del 2012 che obbliga ad accentrare molti ambulatori in poche grandi strutture denominate Aft (Aggregazioni funzionali territoriali) – nei prossimi anni, quella che oggi è un’eccezione, ...

Leggi Articolo »

L’Assessore regionale Claudio Cia incontra i Sindaci di Fondo, Castelfondo e Malosco.

L’Assessore regionale agli Enti Locali Claudio Cia vuole chiudere quanto prima la questione riguardante la fusione dei Comuni di Fondo, Malosco e Castelfondo. Presso il Palazzo della Regione si sono riuniti oggi, su iniziativa dello stesso Assessore, i Sindaci di Fondo (Daniele Graziadei), Malosco (Walter Clauser), e Castelfondo (Oscar Piazzi, quest’ultimo non ha potuto essere fisicamente presente, ma è intervenuto ...

Leggi Articolo »

Gli ex-Sindaci del Trentino incontrano l’Assessore regionale Claudio Cia: massima collaborazione reciproca.

Questa mattina l’Assessore regionale agli Enti locali Claudio Cia ha ricevuto il direttivo dell’Associazione ex Sindaci del Trentino presso il Palazzo della Regione Trentino Alto Adige, nella sala che ospita le riunioni della Giunta. Claudio Cia ha incontrato il presidente Fabio Zanetti, già sindaco di Drena, e altri otto ex primi cittadini: il vicepresidente Carlo Rossi di Isera, Armando Benedetti ...

Leggi Articolo »

Corsi di genere e firme degli “accademici”: viva la libertà di pensiero, ma non tutto va preso per oro colato…

Ha stupito e non poco la presa di posizione dei professori del Liceo Classico Prati, del Liceo Da Vinci e di oltre 330 accademici dell’Università di Trento sulla sospensione dei corsi di genere da parte della Giunta Fugatti. Naturalmente non è da mettere in dubbio la libertà di manifestazione del pensiero di tutte queste persone che sono libere di appoggiare ...

Leggi Articolo »

Disagi nella consegna della posta in Val di Cembra da oltre tre settimane

E’ arrivata allo scrivente la segnalazione di criticità nella consegna della posta nel Comune di Giovo: di fatto da circa tre settimane non viene consegnata la posta. Mi è stato confermato che il mancato recapito della corrispondenza è da ricondurre allo spostamento del centro di smistamento della posta da Cembra a Trento, e al conseguente aumento della mole di lavoro ...

Leggi Articolo »

Congresso Mondiale della Famiglia: perchè io parteciperò all’evento di Verona.

Stiamo vivendo in un tempo dove le bugie si urlano e le verità si sussurrano per paura dei violenti che vogliono imporre la loro visione del mondo, il pensiero unico che ci vuole portare ad una regressione antropologica. Dove si nega la verità non c’è giustizia: che piaccia o no, la famiglia esiste perché a darle volto è l’unione tra ...

Leggi Articolo »

E’ un mondo al contrario: chi vorrebbe assistere a un convegno deve sentirsi nel torto, chi vuole a tutti i costi impedirne lo svolgimento è lodato.

“Da Cia pesanti insulti alla gente”, leggo nientemeno che in un titolo di prima pagina su “l’Adige”. E’ falso. Come peraltro ho subito dichiarato sui social, solitamente monitorati con dovizia quando si tratta di dare risalto alle critiche alla maggioranza di governo. La mia risposta, per quanto colorita, è stata rivolta a un singolo provocatore che mi aveva immotivatamente e ...

Leggi Articolo »

Accreditamento di Villa San Pietro ad Arco (TN), Cia: “Soddisfazione per la decisione della Giunta provinciale”.

E’ con grande soddisfazione che si apprende della decisione della Giunta provinciale di aggiungere ulteriori 16 posti letto ai 20 già accreditati alla struttura di Villa San Pietro ad Arco. Negli ultimi anni più volte avevo chiesto alla precedente amministrazione provinciale di attivarsi per la messa in rete di Villa San Pietro con le realtà di cura e riabilitazione psichiatrica ...

Leggi Articolo »

L’iniziativa di Ghezzi? Sembra più finalizzata a soddisfare il proprio ego, che a ottenere un risultato tangibile per i cittadini trentini.

Il Consigliere provinciale di Futura2018 Paolo Ghezzi ha dato in questi giorni evidenza della sua intenzione di devolvere un quarto della sua indennità mensile, per destinare l’importo a una onlus che si occupa di attività di solidarietà sociale, in particolare verso i migranti. Potrebbe già farlo senza la necessità di mobilitare i media locali, ma il Consigliere va oltre e, ...

Leggi Articolo »

Ex caserme alle Viote: dopo anni di amministrazione inconcludente, il centrosinistra cittadino si risveglia dal torpore.

Si sa che politici e camaleonti hanno spesso atteggiamenti somiglianti, ma quanto si sta verificando nelle ultime settimane a livello comunale a Trento è davvero surreale. Tutto ha inizio alcune settimane fa con il capogruppo del Patt Alberto Pattini che, sostanzialmente riportando i dati che negli anni il sottoscritto ha raccolto a suon di atti politici, ha interrogato la sua ...

Leggi Articolo »