Biografia

Nato a Rovereto il 30 aprile 1962, ho vissuto a Borgo Valsugana e attualmente risiedo a Vigolo Vattaro. Sono sposato e padre di famiglia.

Mi sono diplomato come infermiere a Milano nel 1991 e ho successivamente ricoperto diverse posizioni nel settore assistenziale-sanitario e della prevenzione. Ho insegnato presso istituti di formazione nel campo sanitario e ho ricoperto il ruolo di Direttore in una struttura privata per anziani. Ho anche lavorato come infermiere di anestesia e strumentista in sala operatoria, oltre ad aver fornito assistenza diretta alla persona, acquisendo una vasta esperienza nella cura degli anziani. Da oltre 25 anni svolgo attività di volontariato presso una casa di riposo per religiosi.

Dal 2009 al 2014 ho ricoperto il ruolo di consigliere comunale a Trento, facendo parte delle Commissioni consiliari per la cultura, i giovani, il turismo, la solidarietà internazionale e le pari opportunità, nonché delle politiche sociali e abitative. Nel 2015 ho partecipato come candidato sindaco del centrodestra alle elezioni amministrative del Comune di Trento, sfiorando il ballottaggio.

Sono stato eletto Consigliere provinciale e regionale del Trentino Alto Adige per la XV, XVI e XVII legislatura. Dal 21 dicembre 2018 ho ricoperto la carica di Presidente della IV Commissione permanente durante la XVI legislatura. Inoltre, dal 27 febbraio 2019 al 10 febbraio 2021 ho assunto l’incarico di Assessore regionale agli Enti locali.

Nel 2016 sono stato promotore di “AGIRE per il Trentino”, un movimento civico e territoriale di centrodestra, che successivamente è confluito in “Fratelli d’Italia” il 26 dicembre 2020. Questa fusione ha permesso per la prima volta la rappresentanza del partito nel Consiglio provinciale e regionale. Dal 17 novembre al 13 dicembre 2023 sono stato Assessore provinciale alle politiche per la casa, disabilità, mobilità e trasporti, l’assessorato più breve della storia trentina, a causa dell’intervento del commissario locale di Fratelli d’Italia nell’ambito delle trattative per imporre una diversa composizione della Giunta.

A causa del clima tossico ed esacerbante con la dirigenza locale, mi sono autosospeso da Fratelli d’Italia nel dicembre 2023. Successivamente, nel marzo 2024, sono stato a tutti gli effetti espulso dal partito a seguito di un procedimento disciplinare interno che mi ha considerato “incompatibile” per aver contestato le interferenze provenienti da Roma nei processi decisionali locali.

 

IL MIO CURRICULUM VITAE: Claudio Cia – CV marzo 2024

 

 

Qui una mia intervista a “Palazzo Trentini, la casa dell’autonomia”:

 

Sono libero di fare politica, il mio programma sono le persone,
la strada e le case i luoghi dove le incontro,
le mie battaglie i loro bisogni,
la mia forza e il mio coraggio… la loro fiducia.

Claudio Cia

 

1 Commento

  1. alessandro mosna

    è una persona che mi piace, non mi sembra uno dei soliti ” tira e mola” trentini! che da più di 30 anni
    assieme agli amici e parenti,struca oci e compagni fanno la politica casareggia …in nome del popolo
    e della cosidetta democrazia nostrana.Sono ottimista e al 10 maggio farò il mio dovere.saluti AlessandroM.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.