Calvin Klein riorganizza e 57 lavoratori trentini vanno a casa

La Calvin Klein riorganizza e 57 lavoratori trentini se ne vanno a casa, fintanto che potranno mantenerla la casa. La multinazionale americana che aveva intravisto un tempo in Trentino delle opportunità di profitto, ora evidentemente venute meno, avrà forse preso a prestito dal nostro assessore alla sanità lo stile di “riorganizzazione”?

Intanto, un altro disastro per la politica industriale di Olivi si profila e va ad aggiungersi agli altri, sempre tenuti in profilo basso, almeno per quanto riguarda il Marketing provinciale. Si avrà intenzione di aprire un tavolo di confronto con i vertici aziendali e i lavoratori, oppure, per esigenze di “sordina” e di immagine, si lasceranno andare tacitamente al loro destino?

Sono mesi che ho chiesto con una apposita interrogazione di conoscere i numeri dei posti di lavoro persi e di quelli acquistati (Voucher a parte) da quando Olivi regge l’assessorato all’industria. Per ora si sa solo che ci sono 800 lavoratori in attesa di occupazione nel Progettone, mentre solo 200 troveranno collocazione per 6 mesi in un lavoro che concretizza in se il massimo risultato della nostra politica occupazionale.

La politica trentina sembra poco interessata a conoscere e a risolvere i problemi reali, salvo farsi prendere dal panico in situazioni deteriorate come per esempio per la Whirpool, e adottare scelte che vanno a premiare gli speculatori e chi è capace di approfittare del danno altrui per trarne profitto. Una mancanza di visione prospettica, incapace di valorizzare le eccellenze del nostro territorio che deriva principalmente dalla indisponibilità all’ascolto.

Del resto, si sa, chi sta bene non si muove. E quando i politici stanno bene (loro) perché dovrebbero muoversi per chi sta male?

Cons. Claudio Cia

L’articolo sul quotidiano “l’Adige” del 15 gennaio 2017:

Esito dell'iniziativa

 

Comunicato inviato ai media locali il 14 gennaio 2016.

 

 

 

Operaie della Hilton in sciopero davanti allo stabilimento – 1975 – foto di Gianni Zotta:

 

 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.