Cani tassati?

Noi consiglieri comunali di Trento della minoranza, Claudio Cia (Civica per Trento) e Bruna Giuliani  (Lega nord), siamo stati avvicinati da alcuni colleghi della maggioranza per tastare il terreno su una loro possibile proposta di reintrodurre la tassa sui cani. Evidentemente, con il bilancio in via di definizione, il governo della città sta preparandosi  per fare cassa anche attraverso il “miglior amico dell’uomo”. La sola ipotesi è stata da noi duramente respinta perché ritenuta inopportuna ed iniqua. Per anni gli sprechi hanno caratterizzato l’azione dell’amministrazione comunale di Trento e ora si pretende di recuperare risorse penalizzando quanti hanno un cane. Noi non possiamo accettare che, ad esempio, quanti vivono la solitudine, la malattia e la disabilità vengano tassati per aver cercato compagnia, affetto, amicizia, conforto e  sicurezza  in un cane, nel loro cane. Noi non possiamo accettare che quanti in passato hanno prelevato un cane dal canile, liberando l’amministrazione dal suo mantenimento (secondo l’Anci un comune spende, per ogni cane, fra i 2 e i 3 euro al giorno, circa mille ogni anno) ora vengano penalizzati con questa tassa che oltretutto scoraggia future “adozioni”. Noi non consideriamo il cane un lusso, anzi spesso si rivela una risorsa per gi umani.

Chi propone questa tassa non si rende conto anche che quanti hanno un cane  fanno grandi sacrifici per mantenerlo in buona salute e prestargli le cure veterinarie adeguate e queste non sono certo un lusso: un animale non curato esporrebbe la città a delle criticità.

È nostra volontà impedire con tutti gli strumenti disponibili che i proprietari degl’oltre 6500 cani iscritti all’anagrafe canina di Trento vengano colpiti da questa crudele e scellerata tassa.

Premesso quanto sopra chiedo al signor Sindaco:

  • di fare chiarezza sull’ipotesi che è emersa, da componenti della maggioranza, di reintrodurre la tassa sui cani;
  • se in un prossimo futuro è prevedibile anche una tassa sull’aria che respiriamo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.