Proposte

Promozione del territorio, a partire dalla segnaletica turistica

In Trentino, nonostante la forte vocazione turistica, spesso si fatica a mettere in atto delle basilari ed economiche forme di promozione. In molte località d’Italia e del mondo, anche piccole e con limitata vocazione turistica, sono presenti delle tabelle segnaletiche, magari realizzate in stili caratteristici per forma e materiali, che danno una immediata idea delle peculiarità del sito di interesse ...

Leggi Articolo »

Mercatini degli hobbisti: una legge per rimediare alle limitazioni della norma provinciale

“Modificazioni dell’articolo 20 ter della legge provinciale sul commercio 2010: promozione e valorizzazione dei mercatini hobbistici nei piccoli comuni del trentino” Relazione al disegno di legge: Negli ultimi tempi i media locali hanno più volte dedicato appositi servizi giornalistici alla crisi dei mercatini dell’usato che storicamente animavano il territorio trentino, specialmente quello dei piccoli comuni. Si parla chiaramente di un ...

Leggi Articolo »

Promozione di grembiuli e divise nelle scuole di ogni ordine e grado

L’adozione della divisa o del semplice e tradizionale grembiule, va vista nel suo aspetto positivo di abbigliamento pratico, stimolante lo spirito di coesione e di gruppo, una preziosa occasione per azzerare le disuguaglianze tra gli studenti ed eliminare i giudizi che passano attraverso le apparenze. A scuola (come sul luogo di lavoro) bisogna mantenere un certo decoro se non altro ...

Leggi Articolo »

Proposte per rivitalizzare la Fondazione De Gasperi

Lo Statuto della Fondazione trentina Alcide De Gasperi fissa in tre punti essenziali lo scopo della sua esistenza. Se il punto primo sottolinea l’importanza della memoria storica attraverso la valorizzazione della figura e dell’opera di Alcide De Gasperi, i punti secondo e terzo sono estremamente interessanti per la loro proiezione nel futuro. Infatti essi recitano: “valorizzazione del tema dell’autonomia, con ...

Leggi Articolo »

Alta formazione professionale, si stimolino le aziende a investire nei nostri giovani

Con la deliberazione numero 636 dell’8 giugno 2015, la Provincia autonoma di Trento ha stabilito l’attuazione dei percorsi formativi di Alta Formazione Professionale per il biennio 2015-2017. I soggetti attuatori sono stati individuati nell’Istituto di formazione professionale provinciale alberghiero di Rovereto e Levico per il percorso di “Assistente di Direzione di Unità ricettiva” nell’Istituzione formativa paritaria Enaip Trentino, con due ...

Leggi Articolo »

Suicidi e tentati suicidi, conoscere i numeri per contrastarli

Non è facile parlare di un argomento che ancora oggi è considerato un tabù, un drammatico evento su cui si ritiene giusto serbare il silenzio. Il suicidio è attuale più di quanto si creda, e ancor di più lo è il tentato suicidio. Pertanto in contemporanea al deposito della presente proposta di mozione si presenta anche un’interrogazione, sia per sensibilizzare ...

Leggi Articolo »

Meno limitazioni agli amministratori del territorio per candidarsi in Provincia

Relazione illustrativa La presente proposta legislativa mira a introdurre alcune modifiche nella legge che disciplina l’elezione del Presidente e del Consiglio della Provincia autonoma di Trento. Le modifiche di cui si tratta riguardano i profili di eleggibilità/ineleggibilità con riferimento a chi ricopre cariche amministrative nell’ambito degli enti locali – Comuni e Comunità di cui alla legge provinciale 16 giugno 2006, ...

Leggi Articolo »

Rivedere i punteggi per assegnare il “premio” al direttore generale dell’APSS

Durante l’anno 2015 ha suscitato perplessità e strascichi polemici l’assegnazione del premio “di produzione” al direttore generale dell’Apss. La legge provinciale 16/2010 “Tutela della salute in provincia di Trento”, prevede che la Giunta stabilisca i criteri e le modalità per la valutazione dell’attività del direttore generale, con riferimento agli obiettivi assegnati e alla qualità complessiva dell’offerta assistenziale assicurata dall’Azienda sanitaria ...

Leggi Articolo »

Camere miste in ospedale: quando la centralità della persona si riduce a slogan…

Nei documenti riguardanti le politiche per la salute e l’organizzazione dei servizi sanitari troviamo frequentemente espresso il concetto di centralità della persona o di centralità del cittadino. Pare opportuno rilevare che, se al cittadino non si riconosce anzitutto lo status di persona, si finisce con l’operare una riduzione per la quale il soggetto è riconosciuto e tutelato non in se ...

Leggi Articolo »

Cassa integrazione, l’applicazione “a termometro” che penalizza imprese edili e lavoratori

La situazione di grave difficoltà vissuta dal settore edile in Trentino come altrove, con la conseguente inarrestabile emorragia di posti di lavoro deve essere posta al primo posto delle azioni dell’esecutivo in particolare con l’immediato intervento presso l’INPS per la revisione delle procedure adottate per la Cassa integrazione guadagni. Il settore dell’edilizia costituisce da sempre la colonna vertebrale dell’economia e ...

Leggi Articolo »