Proposte

Prevedere un turno di dialisi serale per migliorare la vita del paziente

La presente proposta prende le mosse dal caso concreto di un paziente, che ha voluto raccontare la propria esperienza di dializzato, dalla quale scaturiscono le considerazioni che saranno di seguito sviluppate. La dialisi costituisce una terapia che affatica notevolmente l’organismo del paziente. Un turno mattutino della durata di 4 (quattro) ore comporta la necessità di riposare nel pomeriggio. Il riposo ...

Leggi Articolo »

Perchè non ottimizzare l’uso della TAC per ridurre i tempi di attesa dei pazienti?

La TAC (Tomografia Assiale Computerizzata) è una metodica diagnostica che utilizza i raggi X per fornire, attraverso immagini, una rappresentazione accurata di specifiche aree dell’organismo. L’ampio utilizzo con funzione diagnostica ha reso la TAC uno strumento fondamentale nell’ambito delle strutture ospedaliere e ambulatoriali di un sistema sanitario. Proprio per la rilevanza di tale strumento e la numerosità delle situazioni che ...

Leggi Articolo »

Sanità trentina: prima le persone, poi i muri

Il governo politico della sanità trentina sta vivendo uno dei periodi più bui della propria storia. In un quadro caratterizzato da fortissime divergenze, interne alla stessa Giunta provinciale, circa le scelte da operare per garantire servizi che coniughino qualità, fruibilità e sostenibilità economico-finanziaria, giganteggia l’oggi Presidente della Provincia Ugo Rossi, il quale è stato Assessore alle Politiche per la Salute ...

Leggi Articolo »

Libertà di scelta nell’insegnamento delle lingue

Il comma 3 dell’art. 54 del ddl n. 51/XV prevede l’introduzione nelle scuole di ogni ordine e grado, compresa l’istruzione e la formazione professionale, dello studio delle lingue tedesca e inglese, anche attraverso l’insegnamento con il metodo CLIL. L’ultimo periodo di detto comma prevede che la Giunta provinciale possa permettere l’adozione dell’insegnamento di una lingua straniera alternativa al tedesco negli ...

Leggi Articolo »

Beni comuni: la gestione condivisa arriva a Trento

beni comuni trento regolamento

Prendersi cura di un’aiuola, ripristinare i muri imbrattati, verniciare una vecchia panchina, recuperare un edificio inutilizzato… sono solo alcuni esempi di azioni che contribuiscono a rendere l’ambiente nel quale viviamo più accogliente per viverlo meglio insieme agli altri. Tutte operazioni che ormai vengono delegate totalmente all’ente pubblico, costume questo che si è affermato negli ultimi decenni, nei quali sempre più ...

Leggi Articolo »

Sinti e rom, fallimentare la politica del Comune di Trento

Quando in aula Consiliare viene presentata una delibera che propone di stanziare nuove risorse a favore della popolazione di etnia sinti e rom con l’intento di favorirne l’integrazione, far prevalere la ragione sul pregiudizio dominante nei confronti di questa realtà è impresa assai ardua. Io ci provo. Quello che qui voglio evidenziare non è un giudizio sulle persone, ma il ...

Leggi Articolo »

Dalla solidarietà “internazionale”… alla solidarietà comunale

O.d.G dei componenti di minoranza della Commissione Cultura che chiedono di sospendere ogni finanziamento per la solidarietà internazionale a favore di una solidarietà sociale da praticarsi sul nostro territorio. Tante sono le famiglie che attendono un aiuto. Questo tanto più che alla luce di recenti inchieste hanno evidenziato come associazioni dedite alla solidarietà internazionale pare abbiano abusato di risorse pubbliche ...

Leggi Articolo »

Unico biglietto per museo e terrazza panoramica di Sardagna

Sardagna vanta la terrazza più panoramica che sovrasta la città di Trento. Da essa lo sguardo può spaziare sull’abitato dove passato e presente si fondono e sui cui tetti galleggiano campanili e torri memori di un percorso storico che, recenti complessi futuristici, indicano senza fine perché dinamico. Su un orizzonte più vasto da questa terrazza gli occhi si possono posare ...

Leggi Articolo »

Il cimitero non diventi un allevamento di conigli

Ad infierire sullo stato d’animo di quanti hanno subito un lutto ora, ai piccioni che da anni imbrattano di escrementi la struttura cimiteriale di via Giusti, ora si sono aggiunti anche i conigli che la fanno da padroni. Sono saliti dalle roste dell’Adige, complice l’apertura del nuovo sottopasso che collega il Muse al centro storico, e vivono indisturbati tra e ...

Leggi Articolo »

La Polizia locale lasci la neve del Bondone e torni in città

La stampa nel 2010 riportava a caratteri cubitali che la Pubblica Amministrazione aveva dichiarato «Non ci sono più soldi – dunque – meno vigili in strada» tant’è vero che fu imposto un «taglio di 10 uomini al mattino e 5 il pomeriggio». Da allora è proseguita la politica di riduzione degli agenti della Polizia Locale nonostante Andreatta abbia dichiarato in ...

Leggi Articolo »