Lettere ai Quotidiani

La politica non deve entrare negli ospedali

Egregio direttore, in questi giorni l’assessore provinciale Rossi ha risposto alle critiche del consigliere comunale Patton che, nei giorni scorsi, nell’esprimere il suo disappunto ha denunciato l’ingerenza politica nella scelta del nuovo primario di ginecologia per l’ospedale di S. Chiara. Fatto che avrebbe portato all’esclusione dell’unico professionista, dott. Maurizio Rosati, che da molti anni sta lavorando sul nostro territorio con ...

Leggi Articolo »

Piazza Dante crolla il ponteggio

Egregio Direttore, in piazza Dante, a Trento, è caduto il ponteggio indispensabile per la costruzione dell’ opera che nessuno riesce a definire d’arte. È grottesco vedere questa impalcature rovinata sui sacchi di sabbia. Al turista che arriva con il treno, oggi, piazza Dante sembra un campo di battaglia e, vagli a dire, che quello che vede è un piccolo incidente ...

Leggi Articolo »

Basta grandi opere, più servizi alla persona

In questi giorni più famiglie denunciano un grande disagio come quello espresso da un’anziana ottantenne che assiste in casa il marito ammalato di qualche anno più vecchio. La signora lamenta la carenza di sevizi mirati a sollevare il carico di fatiche e stress dovuti all’assistenza del coniuge che gli consentirebbe un periodo di riposo e non solo. Infatti per poter ...

Leggi Articolo »

Ospedale San Camillo ora serve più serenità

Ora che la Provincia ha ri­conosciuto l’accreditamento definitivo all’ospedale San Camillo di Trenta, valido per tre anni, non posso tacere che per molti mesi si è parla­to di questo ospedale come di una realtà allo sbando, or­mai prossima alla chiusura perché in “rotta di collisio­ne” con l’amministrazione provinciale che, come ben sappiamo, è il “cliente” di servizi sanitari e, quindi, ...

Leggi Articolo »

Anziché alle bande si pensi alle famiglie

Signor Direttore, mentre il suo giornale documenta che nel Trentino sono aumentati i poveri e nuove forme di povertà si stanno affermando nel nostro territorio, siamo spettatori impotenti e rassegnati di un agire politico vergognoso che, in tempo di crisi, vede l’amministrazione provinciale, capitanata dal «principe» Dellai, usare milioni di euro per finanziare hobby, attività ludiche e ricreative, progetti internazionali (come ...

Leggi Articolo »

Sanità trentina ottima ma la gente non lo sa

Egregio Direttore, più voci di donna si sono levate per esprimere indignazione perché molti medici ginecologi, a fronte di diagnosi cliniche che impongono un intervento chirurgico in laparoscopia, perché meno invasiva, indirizzano le pazienti verso ospedali fuori provincia nonostante il nostro territorio abbia strutture e professionisti che al riguardo vantano delle eccellenze di tutto rispetto, ma che purtroppo sono conosciuti ...

Leggi Articolo »

La bufera sulle nomine: un sovrano e i suoi vassalli

È avvilente e disarmante quanto ormai da giorni leggiamo sui giornali circa la distribuzione di incarichi, competenze e appalti ai vassalli di partito e ai rispettivi associati. Il sistema del vassallaggio è, ormai da anni, il motivo conduttore (Leitmotiv) di chi ha in mano le redini della politica e le chiavi delle ricchezze della nostra provincia. In questo sistema è facile ...

Leggi Articolo »

Ravina, si vuole soffocare l’asilo nido privato

Signor direttore, in questi giorni la rivista «erre» (l’informazione di Ravina e Romagnano) patrocinata, stampata e recapitata a domicilio con soldi della gente del posto, ha trionfalmente diffuso la notizia che finalmente Ravina avrà un asilo nido, ovviamente costruito dal comune. Questa comunicazione non corrisponde al vero. Infatti a Ravina esiste già l’asilo nido «Piccoli passi» ed è nato nel ...

Leggi Articolo »

La Chiesa e i preti pedofili. Si fa di ogni erba un fascio

Vorrei esprimere il mio pensiero in merito al recente turbine mediatico circa il problema della pedofilia emerso nell’ambito della Chiesa Cattolica. Sono dell’avviso che sia uno di quei pochi problemi, peccati che al solo pensiero mettono in movimento lo stomaco. È perciò inconcepibile che persone adulte (?), equilibrate (?), preposte all’educazione possano macchiarsi di tali nefandezze. Dice bene la Sacra ...

Leggi Articolo »