Claudio Cia ritira il proprio sostegno al ddl unificato sullo sport

Riporto la comunicazione inoltrata stamane al Presidente della IV Commissione, che motiva il ritiro della mia adesione al ddl unificato sullo sport.

Egregio presidente,

la presente per comunicarLe il ritiro del mio voto favorevole espresso in Commissione sul ddl unificato dello sport. Ho avuto modo infatti solo ora di incontrare alcuni esponenti di importanti federazioni sportive, che avrebbero desiderato far sentire la loro voce in merito al provvedimento legislativo in questione, ma che non sono stati presi in considerazione né invitati alle audizioni che ne hanno preceduto l’approvazione.

Di tale mancata convocazione avevo già avuto modo di esplicitarle la mia doglianza sia in occasione delle audizioni stesse, che del successivo dibattimento con votazione. La sua risposta alle mie sollecitazioni era sempre stata improntata ad una presunta inutilità dell’ascolto, giacché il loro pensiero e le loro posizioni sarebbero già state esaurientemente riassunte in quella del Coni, che abbiamo sentito. Ebbene le cose non stanno affatto così. Anzi, ho infatti avuto modo di verificare in queste ore che le valutazioni sul ddl unificato sono profondamente divergenti e che da parte dei massimi rappresentanti di diverse discipline sportive sono state rilevate forti criticità su vari passaggi del testo legislativo. Nulla di ciò era emerso nell’audizione del Coni che, scopro, non essere proprio in sintonia con molte federazioni.

Pur riconoscendo che questa proposta di legge pone una grande attenzione al tema della disabilità, ritengo che tutto questo abbia trasmesso a me, e probabilmente anche ad altri commissari, una visione assolutamente parziale e distorta del recepimento del testo unificato nel mondo sportivo. E di fronte a tale rivelazione sono sempre più convinto che l’aver voluto restringere al minimo le voci ufficiali da audire sia stato colpevolmente fuorviante.

Alla luce di quanto sopra, La informo che il mio voto espresso in sede di Commissione è superato e che la mia posizione sul ddl unificato dello sport, così come ora confezionato, è da ritenersi contraria.

La ringrazio e La saluto cordialmente.

cons. Claudio Cia

L’articolo sul quotidiano “Corriere del Trentino” dell’8 marzo 2016:
Sport, dietrofront e rinvio della legge

Esito dell'iniziativa

 

Lettera inviata al Presidente della IV Commissione il 22 febbraio 2016: comunicazione al Presidente IV Commissione

 

 

 

 

L’articolo su “La Voce del Trentino”: Claudio Cia ritira il proprio sostegno al ddl unificato sullo sport

 

L’articolo su “Secolo Trentino”: Claudio Cia ritira il proprio sostegno al ddl unificato sullo sport

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.