Dalla solidarietà “internazionale”… alla solidarietà comunale

O.d.G dei componenti di minoranza della Commissione Cultura che chiedono di sospendere ogni finanziamento per la solidarietà internazionale a favore di una solidarietà sociale da praticarsi sul nostro territorio.

Tante sono le famiglie che attendono un aiuto. Questo tanto più che alla luce di recenti inchieste hanno evidenziato come associazioni dedite alla solidarietà internazionale pare abbiano abusato di risorse pubbliche destinandole ad altri fini e che il comune di Trento solo in seguito ad accertamenti intrapresi dalla Provincia si sia reso conto di anomalie che hanno interessato anche Associazioni che hanno ricevuto contributi da parte dello stesso. Le Associazioni che, secondo la Stampa, sarebbero indagate da parte della Procura e che hanno presentato domanda di contributo anche al Comune di Trento sono: CASVI Onlus, IABI Onlus, USIA Onlus, EBE.

Premesso che:

  • gli scriventi consiglieri comunali, membri della Commissione Cultura, turismo e solidarietà internazionale, ricevono continue segnalazioni relative a famiglie, residenti nel comune di Trento, che versano in gravi situazioni economiche dovute alla crisi che emerge con forza anche in Trentino;
  • la Provincia Autonoma di Trento investe già importanti finanziamenti nel settore della solidarietà internazionale;
  • data l’impossibilità del Comune di Trento di verificare in loco i risultati dei finanziamenti nel settore della solidarietà internazionale.

Tutto ciò premesso, il Consiglio comunale impegna il Sindaco e la Giunta:

a desinare le risorse previste nei bilanci 2014/2015 per i progetti di solidarietà internazionale a progetti di solidarietà verso e famiglie italiane residenti nel comune di Trento.

Cons. Com. Bruna Giuliani – Lega Nord Trentino
Cons. Com. Manfred de Ecccher – Fratelli d’Italia
Cons. Com. Claudio Cia – Civica Trentina
Cons. Com. Giorgio Manuali – Forza Italia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.