Dirigenti provinciali in elicottero per guardare il Canadair…

Il 30 dicembre un grosso incendio ha interessato i boschi nella zona del Passo Vezzena, nei pressi di Cima Portule e Cima Undici, lungo i crinali che delimitano il territorio della Provincia autonoma di Trento e della Regione Veneto, impegnando oltre ad alcuni elicotteri anche due aerei anfibi Bombardier 414 Superscooper (conosciuti come Canadair). Gli aerei hanno utilizzato il bacino del Lago di Caldonazzo per rifornirsi di acqua alzandosi poi, dopo una virata sopra Pergine Valsugana, verso le montagne sopramenzionate.

Questi grandi velivoli suscitano sempre stupore e ammirazione per via della loro dimensione e l’esperienza necessaria per pilotarli e le operazioni di pescaggio dell’acqua sono sempre seguite con curiosità da quanti si trovano nella zona. Dopotutto quale bambino non ha mai sognato di salire su una volante della polizia a tutta velocità, o salire sull’elicottero del soccorso alpino, o su una autoscala dei vigili del fuoco?

A quanto pare qualcuno in questa occasione è riuscito ad assicurarsi un inusuale posto in prima fila.

Alcuni dirigenti provinciali si sono fatti “accompagnare” in gita con l’elicottero del soccorso antincendio non tanto per verificare la situazione in territorio trentino, bensì per guardare il Canadair che pesca l’acqua sul lago di Caldonazzo. Dirigenti che “avrebbero piacere di vedere un Canadair che pescava”… come riporta il pilota dell’elicottero. L’elicottero entrerà anche in contatto con il Canadair, comunicando di avere a bordo “un paio di dirigenti per un sopralluogo sull’incendio” e che se “non da fastidio avrebbero piacere di vedere come peschi sull’acqua”. Il pilota del Canadair chiede pure al pilota dell’elicottero provinciale se necessiti di più tempo per posizionarsi…

La comunicazione si conclude con il pilota dell’elicottero trentino che riferisce: “poi verrò su a vedere , se ce la faccio a starti dietro, come sganci e poi vogliono vedere solo com’è la situazione, nient’altro…”. Figurarsi se la preoccupazione era l’incendio, la vera preoccupazione era fare una gita adrenalinica in elicottero!

Premesso quanto sopra, si interroga il Presidente della Giunta provinciale per sapere:

1. se sia usuale che dirigenti della Provincia vengano accompagnati in elicottero per sopralluoghi di varia natura;
2. se è normale che dirigenti provinciali possano causare la modifica di piani dei volo degli elicotteri del soccorso antincendio, rispetto al servizio di emergenza ai quali erano destinati;
3. chi sono i dirigenti che in tale occasione hanno usufruito del servizio di trasporto da parte dell’aeromobile;
4. se esiste un rapporto redatto in seguito al “sopralluogo” del 30 dicembre 2015;
5. se può quantificare i costi della singola missione di “osservazione pescaggio Canadair”;
6. se non ritenga opportuno che l’utilizzo dei mezzi di soccorso venga in futuro ricondotto esclusivamente alle funzioni e missioni istituzionali.

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

Cons. Claudio Cia

L’articolo sul “Corriere del Trentino” del 13 gennaio 2016:
Dirigenti in elicottero per vedere il Canadair

Esito dell'iniziativa

 

Interrogazione depositata il 12 gennaio 2015. L’iter sul sito del Consiglio provinciale: interrogazione n. 2504/XV

 

Risposta ricevuta il 14 marzo 2016: risposta interrogazione 2504 – dirigenti in Canadair

 

 

 

 

 

L’articolo su “La Voce del Trentino”: Dirigenti provinciali in elicottero per guardare il Canadair

 

 

L’articolo su “Secolo Trentino”: Dirigenti provinciali in elicottero per guardare il Canadair che pesca l’acqua

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.