Elisoccorso della Provincia di Trento a terra. Intervengono gli elicotteri di 4 province limitrofe

Informazioni di prima mano e circostanziate sono pervenute al mio indirizzo da personale addetto ai lavori, le quali sostengono che sabato 28 e domenica 29 maggio, su tre elicotteri destinati alla funzione di elisoccorso sul territorio della Provincia di Trento, due non erano utilizzabili, pare per mancata manutenzione, motivo per cui l’unico elicottero rimasto avrebbe effettuato il servizio nelle ore sia diurne che notturne. La conseguenza è stata che sabato sono dovuti intervenire gli aeromobili di Bolzano, Belluno, Verona e Brescia.

A mio modo di analizzare i fatti, non è una scelta saggia perseverare nel ritenere preminente il mezzo elisoccorso per le emergenze territoriali e tutti i trasferimenti urgenti dagli ospedali periferici. Il rischio è proprio quello di trovarsi in un weekend di primavera con un solo elicottero a dover gestire l’imprevedibile susseguirsi di fatalità.

Ricordo che a Trento i costi sono esorbitanti: solo nel 2013 oltre 11 milioni di euro, rispetto ai 2,2 milioni per la Provincia di Bolzano, paragone costruito a parità di numero di interventi. Viene spontaneo domandarsi se vi siano anomalie gestionali o altrimenti ascrivibili alla carenza di organico.

Interrogo dunque la Giunta Provinciale per sapere quali siano le cause dell’episodio anomalo sopra descritto, se ad esempio i manutentori siano insufficienti o se le risorse non siano adeguate, quante volte si sia ricorso all’appoggio di elicotteri esterni negli ultimi due anni e quale spesa abbiano singolarmente comportato per la provincia di Trento.

Claudio Cia

L’articolo sul quotidiano “l’Adige” del 2 giugno 2016:

Elisoccorso in affanno, aiuti dalle altre province

 

Esito dell'iniziativa

 

Interrogazione a risposta immediata in aula presentata l’1 giugno 2016. Risposta ricevuta nella seduta del 7 giugno: risposta interrogazione 3161 – elisoccorso a terra

 

 

In allegato a fondo pagina l’articolo sul quotidiano “l’Adige” del 2 giugno 2016.

 

 

I miei interventi precedenti sull’elisoccorso:

 

Costi del servizio medico di elisoccorso: a Trento costa 4 volte più che a Bolzano

 

L’elisoccorso provinciale non diventi un elitrasporto in concorrenza con i privati

 

Manca la procedura… e una culla blocca l’elisoccorso. E’ questa la nostra sanità di eccellenza?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.