Esposto di Ghezzi contro Cristoforetti, Cia (AGIRE): “Un accanimento su chi ha già pagato. Poco umano e poco educativo”.

Apprendiamo a mezzo stampa di un esposto presentato dal consigliere provinciale Paolo Ghezzi e altri personaggi del clan di “Futura2018” contro Ivan Cristoforetti, ex capo di gabinetto dell’Assessore allo sviluppo economico, con tanto di atto pubblicato online.

Il caso è quello che ha visto Cristoforetti accusato di essere un hater su Twitter, con un profilo dal quale si sarebbe reso protagonista di commenti sessisti e razzisti, comportamento che il sottoscritto aveva stigmatizzato fin da subito. Da qui l’esposto a scoppio ritardato di Ghezzi per accertare comportamenti che possano essere penalmente rilevanti ed eventualmente aggravati da finalità di discriminazione o di odio etnico, nazionale, razziale o religioso.

Rattrista il comportamento di un consigliere che dall’alto della sua posizione dominante si accanisce su un soggetto che ha già pagato con la gogna mediatica e con le proprie dimissioni. Una caccia alle streghe che pare più funzionale a soddisfare l’ego e la vanità del consigliere, che a ottenere risultati utili ai cittadini trentini. Chi ha letto gli studi della dott.ssa Jane Goodall sui primati ravviserà nel comportamento del Ghezzi uno stile non dissimile da quello degli scimpanzé: questi animali, quando devono stabilire una gerarchia, dopo aver sconfitto l’avversario lo annichiliscono, aggredendolo ulteriormente per umiliarlo. Anche il sottoscritto ha presentato in passato numerosi esposti, ma sempre per segnalare comportamenti lesivi dell’interesse dei cittadini e della collettività, mai contro singole persone.

La prepotenza stimola prepotenza, e il rischio che questi comportamenti ritorsivi stimolino altre forme di cattiveria è sempre molto alto. Gli interventi più efficaci per gestire il bullismo si sa, sono quelli mirati a costruire percorsi di consapevolezza, riumanizzando e recuperando i torti inflitti attraverso comportamenti adeguati. Dall’Essere Umano Ghezzi, come si definisce da solo sui social, non mi sarei aspettato l’applicazione dell’antica legge del taglione. Questa ulteriore punizione che potere educativo può avere? Il fatto che dei due consiglieri di Futura solo uno abbia sottoscritto questa iniziativa probabilmente da già una risposta…

Cons. Claudio Cia

Esito dell'iniziativa

 

Comunicato inviato ai media locali il 20 giugno 2019.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.