Gestione diretta di ITEA: aumenteranno le spese per gli inquilini?

Circa un mese fa, i principali quotidiani locali hanno pubblicato una notizia secondo cui l’Itea (Istituto Trentino Edilizia Abitativa) sarebbe intenzionata a tornare a gestire in proprio i suoi condomìni, in base alla Legge 11 dicembre 2012, n. 220 recante “Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici” (la cosiddetta “Riforma del condominio”).

In merito a questa tematica, risulta di particolare importanza la situazione degli inquilini residenti in affitto presso l’edificio D di Polin, nel comune di Tione di Trento, ai quali è giunta una lettera da parte del presidente dell’Itea Salvatore Ghirardini in cui veniva intimato di annullare ogni contratto con amministratori esterni e di restituire la gestione degli appartamenti alla legittima proprietaria, ovvero l’Itea, entro il 31 agosto 2015. Fra le preoccupazioni principali di tali inquilini, emerge il timore che tale decisione possa portare non solo ad un aumento dei costi di gestione, ma anche ad un aumento dei disagi nei servizi.

Tutto questo sarebbe inaccettabile ed ingiusto, viste le sempre maggiori difficoltà delle famiglie in Italia di affrontare i costi della vita; inoltre, i residenti del quartiere di Polin in passato hanno già dovuto passare momenti difficili, come ad esempio i pregiudizi di alcune persone che avevano etichettato il quartiere (situato in una zona fuori dal perimetro urbano, all’estrema periferia sud di Tione di Trento) come poco raccomandabile e l’annosa questione, lasciata in sospeso dall’ex presidente dell’Itea Aida Ruffini, della non distribuzione del gas metano.

Premesso quanto sopra, si interroga il Presidente della Giunta provinciale per sapere:

  1. se sono fondati i timori degli inquilini dell’edificio D di Polin di Tione in merito all’aumento dei costi di gestione e dei disagi nei servizi;
  2. se in futuro, considerando la portata e la delicatezza di decisioni come quella in esame, verranno coinvolte in maniera più dignitosa le persone residenti in tale edificio.

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

Cons. Claudio Cia

Esito dell'iniziativa

 

Interrogazione a risposta scritta depositata il 14 ottobre 2015. L’iter sul sito del Consiglio provinciale: interrogazione n. 2197/XV

 

 

Risposta ricevuta l’1 febbraio 2016: risposta interrogazione n. 2197 – edificio ITEA a Tione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.