Il caso “Plotegher” spacca Civica Trentina

Con riferimento al comunicato del consigliere Borga di “Civica Trentina” circa la questione dell’incompatibilità del consigliere comunale – assessore comunale alla mobilità e dipendente di Trentino Trasporti Carlo Plotegher del Comune di Rovereto da me sollevata, ritengo opportuno rispondere a stretto giro di posta a quello che considero un atto di prepotenza ed una ingiustificata interferenza nel dovere politico del sottoscritto quale consigliere provinciale.

Il comunicato del consigliere Borga non risulta attinente al merito del problema sviscerato, visto che il sottoscritto non ha minimamente posto in discussione il Sindaco Valduga ma è  invece intervenuto sollecitando l’esame di merito riguardante la condizione  d’incompatibilità del signor Plotegher che gli è stata evidenziata da più consiglieri comunali di Rovereto anche della maggioranza e che si trascina da un anno cioè dall’inizio della consiliatura con più mal di pancia in ambito comunale.

Si tratta di una situazione che esige adeguati approfondimenti e necessaria quanto indifferibile chiarezza, nel rispetto della legge e nella garanzia di sicura legalità dell’azione amministrativa in una fra le competenze più importanti del Comune di Rovereto. Nel merito delle evidenze d’incompatibilità da me proposte e del tutto trascurate dal Consigliere Borga, sono sorpreso che “Civica Trentina” abbia ignorato la richiesta di più consiglieri comunali affinché queste vengano prese in esame, mentre per quanto mi riguarda ed esercitando il mandato di consigliere provinciale per il quale sono tenuto a rispondere al popolo e non a rivendicati unanimismi di gruppo e di bandiera, intendo corrispondere fino in fondo alle istanze pervenute. Non meravigli il fatto che il non aver assecondato i tatticismi di convenienza politica, il rincorrere coalizioni mentali abbia dato molto fastidio in primis a chi rivendica di rappresentare “Civica Trentina”.

Occorre opportunamente chiarire che questo avviene dopo reiterate richieste di accesso agli atti, che pur rientrando nel diritto – dovere del consigliere provinciale non hanno ottenuto riscontro dagli uffici competenti così ostacolando l’esercizio del mandato politico e inoltre dopo altrettanto reiterate richieste di chi nell’ambito politico roveretano non è disposto a soprassedere a situazioni di conflitto d’interessi.

Claudio Cia

L’articolo sul quotidiano “Trentino” dell’8 maggio 2016:

Il caso Plotegher spacca Civica Trentina

L’articolo sul quotidiano “Trentino” del 7 maggio 2016:

Cia è da solo, la Civica si dissocia

L’articolo sul quotidiano “l’Adige” dell’8 maggio 2016:

Cia si allontana dalla Civica

Esito dell'iniziativa

 

Comunicato inviato ai media locali il 7 maggio 2016 in risposta alle dichiarazioni del cons. Borga di “Civica Trentina”.

 

 

 

Vai all’interrogazione: Rovereto, si faccia chiarezza sulla compatibilità dell’assessore alla mobilità

 

 

 

In allegato a fondo pagina gli articoli sul quotidiano “Trentino” del 7 e 8 maggio 2016.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.