Lavori di interramento della Trento-Malè: fornitura di calcestruzzo in assenza dei necessari certificati?

Come è ben noto alla Giunta Provinciale, in data 28 giugno 2016 hanno avuto inizio i lavori per l’interramento ed il raddoppio della linea ferroviaria della Trento-Malè-Mezzana dal km 7,492 al km 8,196 e lo spostamento della stazione di Lavis, la cui inaugurazione si è tenuta il 28 luglio scorso. I lavori sono stati affidati alla Carron Cav. Angelo S.p.A. e la ditta incaricata dalla stessa alla fornitura di calcestruzzo preconfezionato era la Calcestruzzi Atesini S.p.A., poi acquisita dal Gruppo Vibetonbrenta S.r.l.

Da quanto si apprende, la ditta Vibetonbrenta ha proseguito la fornitura iniziata da Calcestruzzi Atesini pur non essendo in possesso dei Certificati FPC – obbligatori per la fornitura di calcestruzzo in opere pubbliche – per il periodo gennaio/aprile 2017.

Premesso che il Direttore dei Lavori è tenuto ad acquisire, prima dell’inizio della fornitura di calcestruzzo, la copia della certificazione FPC, a verificare che i documenti che accompagnano ogni fornitura in cantiere riportino gli estremi della certificazione FPC e a rifiutare le eventuali forniture non conformi,

si interroga l’Assessore competente in materia per sapere:

  1. se corrisponde al vero che la ditta Vibetonbrenta S.p.A. ha proseguito la fornitura iniziata da Calcestruzzi Atesini pur non essendo in possesso dei Certificati suddetti;
  2. se il sig. Davide Leonardi – vicepresidente di Trentino Trasporti e vicepresidente di BetonRovereto S.r.l, socia a sua volta di Calcestruzzi Atesini – fosse a conoscenza di tale situazione e, in caso affermativo, quali siano le sue responsabilità;
  3. se la ditta Carron S.p.A, il Direttore dei Lavori e il Collaudatore fossero a conoscenza di tale situazione e, in caso affermativo, perché abbiano continuato ad accettare conglomerato non conforme;
  4. come si intenda, se il fatto fosse accertato, procedere alla messa in sicurezza e all’adeguamento dell’opera.

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

Cons. Claudio Cia

L’articolo sul quotidiano “Trentino” del 14 agosto 2018:

Esito dell'iniziativa

 

Interrogazione a risposta scritta presentata il 7 agosto 2018, in attesa di risposta. L’iter sul sito del Consiglio provinciale: interrogazione n. 6201/XV

 

 

 

L’articolo sul “Trentino” online: Interramento ferrovia: “Calcestruzzo non certificato?”

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.