Operazioni di volo del Nucleo Elicotteri: personale dichiarato inabile al volo in cabina di pilotaggio?

Nonostante le ben note vicende relative ad alcuni incidenti in volo avvenuti l’anno scorso al Nucleo Elicotteri, peraltro dal sottoscritto dettagliatamente documentate alla Provincia (interrogazione n. 5651/XV), ancora oggi ci duole dover rilevare la sussistenza di serissimi motivi di preoccupazione riguardo alla modalità con cui la P.A.T. “gestisce” la sicurezza delle operazioni.

Sebbene la Direzione delle Operazioni di Volo dell’ENAC abbia infatti già rilevato una “sensibile carenza di supervisione e controllo sullo svolgimento delle operazioni all’interno dell’organizzazione”, tanto da minacciare l’attuazione del procedimento di limitazione delle operazioni di volo del Servizio Medico di Emergenza con Elicotteri (HEMS) della P.A.T., costringendo peraltro la Provincia a “riorganizzare” precipitosamente i vertici dirigenziali del Nucleo Elicotteri, ancora oggi pare vi siano gravi lacune nei modelli organizzativi e controlli raccomandati da ENAC.

Non certo “spiando dal buco della serratura”, ci giunge infatti notizia da fonti qualificate che negli ultimi mesi, in più occasioni, un ex pilota avrebbe preso parte ad operazioni di elisoccorso, prendendo posto in cabina di pilotaggio anche al posto del co-pilota, pur essendo stato dichiarato inabile al volo (sia in qualità di primo che di secondo pilota) a causa di un problema cardiaco grave. Pare addirittura che questi sia portatore di un impianto di defibrillatore ICD o CRT-D.

Se ciò fosse vero, ci sarebbe da chiedersi cosa potrebbe accadere nel caso di malore in volo dello stesso, o della attivazione improvvisa del defibrillatore, anche a causa della quota, anche tenendo conto del fatto che sugli elicotteri per elisoccorso sono installati i doppi comandi, che potrebbero essere dunque involontariamente ed improvvisamente azionati. In tal caso, il pilota si troverebbe ad affrontare una situazione di estremo pericolo, dovendo da un lato manovrare per garantire la sicurezza dell’aeromobile e dei suoi occupanti compresi eventuali pazienti trasportati, così come l’incolumità della popolazione sorvolata, e dall’altro dover tentare di intervenire in soccorso del co-pilota. Vi sarebbe peraltro l’impossibilità di intervento da parte degli altri soccorritori in equipaggio, essendo la cabina di pilotaggio separata dalla cabina dell’equipaggio di missione.

Tutto ciò premesso e considerato il sottoscritto consigliere provinciale interroga il Presidente della Provincia per sapere:

  1. se corrisponda al vero che persone dichiarate non più abili al volo o prive dei necessari requisiti prendano posto in cabina in attività HHO (Helicopter Hoist Operations), HEMS (Helicopter Emergency Medical Service) e SAR ((Search and Rescue);
  2. in caso affermativo, a che titolo e con quali mansioni;
  3. chi sia il Dirigente che ha disposto tali mansioni, e se questi abbia verificato l’incondizionata idoneità psico-fisica al volo certificata, così come la sussistenza dei requisiti e possesso delle attestazioni, abilitazioni e qualifiche prescritti per le operazioni di volo con elicottero HEMS e SAR;
  4. se tale modello organizzativo e relative procedure e disposizioni soddisfino pienamente i requisiti stabiliti nei Regolamenti, Manuali e Circolari previsti da ENAC e necessari alla certificazione COA “IT.AOC.0073 – Helicopter Provincia Autonoma di Trento – Nucleo VV.FF.”.

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

Cons. Claudio Cia

L’interrogazione non è stata riportata dai media locali, finchè…….

L’articolo sul quotidiano “l’Adige” del 2 giugno 2018:

Esito dell'iniziativa

 

Interrogazione a risposta scritta presentata il 18 maggio 2018. L’iter sul sito del Consiglio provinciale: interrogazione n. 5976/XV

 

Risposta ricevuta il 18 giugno 2018: risposta interrogazione 5976 – personale in cabina di volo

 

 

 

 

L’interrogazione non è stata riportata dai media locali, finchè…….

 

 

L’articolo su “Il Dolomiti”: Nucleo elicotteri, “Tragedia sfiorata”. Era seduto al posto del secondo pilota, sviene sulla piazzola. Poco prima era in volo.

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.