Ossanna nominato capogruppo al posto di Baratter. Un PATT autolesionista?

E’ di pochi istanti fa la notizia della nomina di Lorenzo Ossanna come capogruppo del PATT al posto di Lorenzo Baratter, travolto dallo scandalo del patto segreto con gli Schutzen con cui il l’ormai ex capogruppo prima del voto si era impegnato a versare alla federazione 500 euro al mese se fosse risultato eletto. Ora per questi fatti è aperta un’indagine per corruzione elettorale.
La nomina di Ossanna generà non poche perplessità, infatti non si può non ricordare la questione dell’affidamento diretto di un incarico professionale affidatogli da un Comune trentino, per la progettazione dell’asilo nido del paese. Per questa questione si era riunita la Giunta delle elezioni del Consiglio provinciale, il cui presidente Giuseppe Detomas sintetizzava così la vicenda: “Se dal punto di vista giuridico la norma non configura un caso di incompatibilità, quando vi sono comportamenti che possono indurre l’opinione pubblica a ritenere compromessa la credibilità dell’organo legislativo per mancanza di trasparenza, la questione si pone sul piano dell’opportunità politica“. Nonostante questo autorevole pronunciamento, pare che il Consigliere Ossana continui a concorrere e a ricevere commesse da istituzioni pubbliche.

Potrà un consigliere che non è riuscito a valutare l’inopportunità delle sue azioni essere esempio di trasparenza dentro il PATT, alle prese con una faida interna appena  cominciata? Se ci fosse più coerenza tra i fatti e le parole, ci sarebbero probabilmente più chiarezza e meno illusioni.

Cons. Claudio Cia
 
L’articolo sul quotidiano “l’Adige” del 12 aprile 2016:
 Ossanna nuovo capogruppo del PATT

Esito dell'iniziativa

 

Comunicato inviato ai media locali l’11 aprile 2016.

 

 

 

L’articolo su “La Voce del Trentino”: Caso Baratter, tutti contro tutti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.