Pavimentazione urbana in porfido, i pericoli di una manutenzione non costante

Anche oggi, e non è la prima volta che succede, ho assistito alla caduta di una donna che, muovendosi a piedi in centro storico in via Mazzini a Trento, è inciampata nei cubetti di porfido sollevati dalla loro sede a causa della cattiva manutenzione della pavimentazione urbana.

Non so se verrà  formulata una richiesta di risarcimento al Comune, certo è che da diversi anni, da più voci, giunge la richiesta all’Amministrazione di attivarsi per svolgere un’attenta ricognizione di via Mazzini e delle principali vie del centro storico, dove diversi sono i punti in cui la pavimentazione è fortemente deteriorata e il pericolo d’inciampo e di caduta per i cittadini è cronico.

Faccio notare inoltre, che i cubetti sollevati dalla loro sede e conseguentemente mobili, possono facilmente tentare qualche balordo ad usarli come oggetti per compiere atti di vandalismo o, peggio ancora, da scagliare contro qualcuno. Pochi giorni fa abbiamo assistito a lanci di bottiglie contro le Forze dell’Ordine, non è difficile immaginare un salto di qualità, con lancio di cubetti di porfido. Un pericolo che si sommerebbe ai disagi sempre maggiori con i quali si ritrovano ad operare gli agenti.

Un arredo urbano suggestivo e di elevata qualità è bello, ma richiede una manutenzione puntuale e dedicata. Proprio per questo è necessario provvedere urgentemente alla ricompattazione della pavimentazione attraverso il consolidamento della trama dei cubetti.

Claudio Cia

 

Un’esempio dello stato della pavimentazione del centro storico, e un esempio di pavimentazione in perfetto stato:

 

La lettera sul quotidiano “l’Adige” del 19 settembre 2016:

In centro a Trento troppi cubetti di porfido staccati

Esito dell'iniziativa

 

Lettera inviata ai media locali il 17 settembre 2016. Pubblicata sul quotidiano “l’Adige” il 19 settembre.

 

 

La vignetta di Domenico La Cava:

 

CUBETTO

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.