Psichiatria ad Ala… coincidenze sulle figure di supervisione e dubbi sull’utilità di una nuova struttura

La risposta all’interrogazione 2832 del 15 marzo 2016 da parte dell’Assessore Luca Zeni al punto 2 evidenzia che per due servizi la Cooperativa Gruppo 78 ha scelto di avvalersi della collaborazione dell’associazione “Ruolo Terapeutico” di Trento e più precisamente della persona di Alberto Pacher per una attività di supervisione. La Cooperativa Gruppo 78 gestisce la Comunità Terapeutica Riabilitativa di Ala dell’U.O. di Psichiatria della Vallagarina.

Nondimeno risulta che il dott. Alfredo Vivaldelli, Direttore dell’Unità Operativa di Psichiatria della Vallagarina sia anche lui un membro importante dell’Associazione il “Ruolo Terapeutico” di Trento. Appare quindi abbastanza singolare la coincidenza che il compito di supervisore ad una attività del Gruppo 78 sia stato affidato ad un altro membro dell’associazione stessa.

Per quanto riguarda il mondo dell’associazionismo Roveretano sembrerebbe che un’altra realtà cooperativa che mantiene stretti rapporti con l’Unità Operativa di Psichiatria, la Cooperativa “il Girasole”, abbia affidato o stia tuttora affidando l’incarico di supervisione al dott. Alfredo Vivaldelli, attuale Direttore della Unità Operativa di Psichiatria della Vallagarina.

In merito alle altre risposte all’interrogazione 2832 del 15 marzo 2016, viene riportata come veritiera l’informazione che è in corso la valutazione dell’opportunità di spostare la Comunità terapeutica riabilitativa (CTR) di Ala in una nuova sede. Non è chiaro però se tale struttura sia realmente necessaria alla luce dell’attuale situazione dei servizi psichiatrici della Vallagarina, che disporrebbero già ora di una struttura con 8 posti letto, il “Gruppo Appartamento” di via Benacense, che potrebbe con costi limitati tornare ad esercitare funzioni ad alta intensità e nel contempo ottemperare alla regola di 1 paziente /10.000 ab (bacino di utenza della Vallagarina circa 80-90000 persone).

Premesso quanto sopra, si interroga la Giunta provinciale per sapere:

  1. se corrisponde al vero che il compito di supervisore ad una attività della cooperativa “Gruppo 78” sia stato affidato ad un membro dell’associazione che collabora con la cooperativa stessa e, in caso affermativo, se questo non sia contrario alla normativa anticorruzione dell’APSS;
  2. se la struttura della Comunità terapeutica riabilitativa (CTR) di Ala sia realmente necessaria alla luce dell’attuale situazione dei servizi psichiatrici della Vallagarina e delle strutture già presenti sul territorio;
  3. in caso di trasferimento della struttura attualmente ad Ala, se non sarebbe auspicabile riproporre una procedura di appalto al fine di individuare fra vari concorrenti la soluzione migliore e più garantita alla luce anche delle norme anticorruzione.

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

Cons. Claudio Cia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.