Punto nascita di Cavalese, Cia: se per Ghezzi i servizi sanitari nelle valli sono un “costo”…

Negli scorsi giorni è stato dato ampio spazio dalla stampa alla risposta ad una interrogazione del consigliere Paolo Ghezzi (Futura2018) sui “costi” della riapertura del punto nascita di Cavalese. Dai dati ricavati dal solo primo mese di apertura un quotidiano ha evidenziato il “costo medio per parto”, arrivando a parlare di “quanto onerosa sia la cambiale elettorale che la giunta guidata da Maurizio Fugatti sta onorando”.

Premesso che i cittadini della Valle di Fiemme non sono cittadini di serie B rispetto a chi, come il consigliere Ghezzi, è abituato a vivere nella città capoluogo dove i servizi sanitari li ha sotto casa, va ricordato che la riapertura del punto nascita è stata fortemente richiesta e voluta dalla popolazione e dalle istituzioni presenti in Valle di Fiemme. Se è possibile garantire anche alle residenti delle zone di montagna la possibilità di partorire nell’ospedale di zona in condizioni di sicurezza, allora è giusto investire nel nostro territorio, ed è anche per questa sensibilità che i cittadini ci hanno votato il 21 ottobre.

Una domanda a Ghezzi: a quanto ammontano i “costi” della Protonterapia voluta fortemente dal centrosinistra? Se non lo sa glielo dico io: per il solo fatto di esistere ci costa oltre 13 milioni di Euro all’anno. Eppure nessuno sano di mente si sognerebbe di andare a calcolare il “costo medio” per paziente oncologico che ne beneficia.

Anche i costi sostenuti dalla collettività per il compenso del consigliere Ghezzi potrebbero risultare spropositati per i cittadini che si trovano ad assistere attoniti a tali elucubrazioni mentali. Forse il consigliere dimentica che i cittadini delle valli trentine hanno già pagato con le loro tasse per avere i servizi che qualcuno vorrebbe invece negare in nome del pallottoliere.

Cons. Claudio Cia

Esito dell'iniziativa

 

Comunicato inviato ai media locali il 6 giugno 2019.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.