Renzi a Trento: #autonomiastaiserena

“Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi arriverà in Trentino Alto Adige martedì 5 maggio.  L’incontro, come affermato esplicitamente dalla stampa, servirà “per dare manforte al centrosinistra autonomista per la campagna elettorale in vista del voto amministrativo del 10 maggio”.” Sono queste le parole pronunciate da Claudio Cia in merito alla prossima visita di Matteo Renzi a Trento nella giornata di domani.

“Per me – continua Cia -questa sarà anche l’occasione di conoscere la posizione di Renzi riguardo la nostra Autonomia. Non sono stati pochi gli attacchi da parte di esponenti del Partito Democratico nei confronti dei nostri diritti, attacchi ingiusti che vanno a minare un sistema di autogoverno che da sempre ammiro e sostengo. Nel suo libro “Stil Novo” Renzi aveva già espresso la sua contrarietà nei confronti delle Regioni a Statuto speciale, proponendo una visione di Stato centralista. “Ci vuole una cura radicale per risolvere il problema… via le Province, trasformate in enti di secondo livello e via le Regioni a Statuto speciale”. Il primo punto lo ha ottenuto, il secondo è in fase di realizzazione.”

Claudio Cia ci tiene a sottolineare che è da sempre stato contrario al suo modo di agire e al suo mancato rispetto nei confronti di un popolo solidale e laborioso come quello trentino. “Al contempo – continua Cia – mi stupisce il comportamento di vari esponenti del centrosinistra “autonomista” che, nonostante le evidenti minacce di Renzi all’Autonomia trentina, votano alla cieca tutti i suoi provvedimenti. È curioso anche pensare che a Roma questi approvano incondizionatamente il suo governo, ma giunti nelle nostre amate vallate si comportano da strenui difensori dei valori autonomisti, illudendo la gente con discorsi ipocriti e manifestazioni meramente folkloristiche.”

Cia attacca ricordando: “Si presentano alle elezioni comunali e provinciali con slogan che santificano la Provincia a Statuto speciale quando questa dovrebbe essere proprio salvata da loro. In molti hanno aggredito negli anni scorsi il centrodestra di essere sempre stato contrario all’autonomia trentina ma, ci tengo a ricordare, solo il centrodestra ci ha sempre rispettato nonostante localmente governasse il centrosinistra.”

La soluzione di Claudio Cia è semplice: far crollare il feudo elettorale del Partito Democratico in Trentino. “L’unica soluzione – afferma infatti l’esponente di Centrodestra – per salvarci dal progressivo centralismo di Renzi è quello di dare un chiaro segnale al Partito Democratico, non appoggiando questo accondiscendente centrosinistra, facendo in modo che a Trento vi sia una loro sonora sconfitta elettorale, portando finalmente un po’ di alternanza con chi ha governato negli ultimi decenni. Partiti a livello nazionale, quali quello Democratico, saranno costretti – visto che sono sempre alla ricerca di facili consensi – a prestare maggiore attenzione alle istanze autonomiste del Trentino. Questa è la nostra unica ancora di salvataggio, salvaguardare Trento e il Trentino dal centralismo di Renzi.”

Esito dell'iniziativa

 

L’articolo sul quotidiano online La Voce del Trentino: Con Renzi a Trento #autonomiastaiserena

 

 

L’articolo sul quotidiano online Secolo Trentino: Claudio Cia, solo in centrodestra può salvare l’autonomia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.