Sgombero anarchici: pagheranno i cittadini?

“Mi complimento pubblicamente per l’ottimo lavoro svolto dalle Forze dell’Ordine che hanno sgomberato la villetta occupata dagli anarchici in via Mattioli stamane.” Sono queste le prime parole pronunciate dal Consigliere Provinciale di Civica Trentina, Claudio Cia, in merito allo sgombero dell’Assillo.

“Purtroppo – continua Cia – penso questa non sarà l’ultima occupazione che verrà fatta da questo gruppetto di buontemponi nella città di Trento. Nel marzo scorso avevano occupato l’ex asilo in via Manzoni e da lì furono mandati via un mese e mezzo dopo. Nonostante la liberazione di tale edificio pubblico, questi hanno avuto la sfacciataggine di perseverare con l’irruzione nella villetta in via Mattioli, spaventando gli onesti cittadini e diffondendo lettere con distorte verità.”

Claudio Cia conclude affermando che finché questi potranno girare a piede libero non ci sarà pace per la città di Trento.  “Serve a riguardo soluzione concreta e seria per risolvere questo increscioso problema. Il rischio più grave è che questi possano essere “istituzionalizzati”,​ magari pure foraggiati con contributi pubblici​, come già successo per il Centro Sociale Bruno, sebbene si dichiarino contro l​e Istituzini​. ​Alla fine di questa ennesima ocupazione, chi pagherà le spese dello sgombero: gli onesti cittadini o gli occupanti di professione?

Claudio Cia

 

L’articolo sul quotidiano “l’Adige” del 15 luglio 2015:

Sgombero anarchici, il plauso delle istituzioni

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.