Tag Archivi: depotenziamento

Ospedale San Lorenzo a Borgo Valsugana: una lenta demolizione in nome della “riorganizzazione”

Nel corso degli ultimi anni si è verificata una progressiva riduzione della presenza di figure professionali all’interno dell’Ospedale S. Lorenzo di Borgo Valsugana che ha coinvolto diverse unità operative. Tutto ciò ha sempre trovato motivazione nel raggiungimento di una migliore organizzazione e quindi di un diverso utilizzo delle risorse. Al sottoscritto sembra invece che, nella realtà, si voglia progressivamente spacciare ...

Leggi Articolo »

Punti nascita, copione scontato con finale “balneare”

Depotenziamento e progressiva chiusura dei punti nascita siti in località periferiche e montane. Prima Rossi, poi Borgonovo Re e infine Zeni, in qualità di assessori sulla materia, hanno tracciato di concerto con Flor e ora il suo successore il percorso destinato a mettere una pietra tombale sulla qualità e sicurezza dei servizi in periferia cui ogni cittadino dovrebbe poter accedere. ...

Leggi Articolo »

Dialisi e psichiatria vittime del fuoco “amico” di Azienda Sanitaria e Assessorato

Nel dibattito scatenato dalla riorganizzazione dei servizi ospedalieri operata dalla Provincia e dall’Azienda Sanitaria a seguito dell’entrata in vigore delle norme sui riposi dei professionisti, c’è qualcuno che si arrampica sugli specchi non volendo guardare in faccia la realtà. Invece, la realtà va registrata nella sua oggettività. A tale proposito, va sottolineato con chiarezza che i problemi non riguardano solo ...

Leggi Articolo »

Punti nascita, l’ennesimo inganno…

Depotenziamento e progressiva chiusura dei punti nascita siti in località periferiche e montane. Prima Rossi, poi Borgonovo Re e infine Zeni, in qualità di assessori sulla materia, hanno tracciato di concerto con Flor il percorso destinato a mettere una pietra tombale sulla qualità e sicurezza dei servizi in periferia cui ogni cittadino dovrebbe poter accedere. Un finale pianificato da tempo, ...

Leggi Articolo »

Cento nuove assunzioni, ma nel 2016 ne vanno via 160

L’articolo sul quotidiano “l’Adige” del 30 novembre 2015:

Leggi Articolo »

Tra i punti nascita del Trentino… foto e video della protesta

Ieri, venerdì 27 novembre 2015,  ho installato la nuova segnaletica predisposta in prossimità degli ospedali trentini di valle (Arco, Tione e Cavalese) per ribadire la mia contrarietà a certe politiche demenziali… a forza di togliere risorse cosa resterà di questi presidi sul territorio? E di chi ci lavora?   Fuori dall’Ospedale di Arco ho incontrato un futuro papà… ecco le ...

Leggi Articolo »

Tagli alla sanità provinciale: perché nonostante i proclami i punti nascita montani non resisteranno

Lo scorso 11 novembre il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha firmato un provvedimento con il quale apre alla possibilità di salvare i punti nascita che non rispettano il requisito di almeno 500 parti annui, purché questi mantengano alti i loro standard di qualità e sicurezza. In data 20 novembre, l’Azienda sanitaria trentina ha emanato una circolare con cui intende ...

Leggi Articolo »