Tag Archivi: fiemme

Ospedale di Cavalese, Cia (FdI): “La linea di Fratelli d’Italia è chiara e limpida: il progetto da considerare è la ricostruzione sul medesimo sedime”

Con riferimento alla discussione avvenuta nei giorni scorsi in Consiglio provinciale sul caso relativo all’Ospedale di Cavalese e alla mancata partecipazione del Gruppo Consiliare di Fratelli d’Italia alla votazione dei documenti presentati dall’opposizione, sui media locali oggi si parla di un “Caso Cia”. A mio modesto avviso, invece, non esiste alcun “caso”, posto che l’atteggiamento tenuto dal Gruppo che ho ...

Leggi Articolo »

Ospedale di Cavalese, Cia (FdI): “La gente non chiede una politica del mattone ma una struttura che risponda ai bisogni di cura delle persone”

Claudio Cia (FdI) ha affermato che la discussione non è stata inutile ma ha contribuito a chiarire il quadro. Un quadro che nelle ultime settimane risultava confuso a tutti. Il capogruppo di FdI ha apprezzato che il presidente abbia detto che nulla è ancora deciso. Ma ha aggiunto di essere rimasto impressionato dal fatto che alcuni consiglieri si erano espressi ...

Leggi Articolo »

Nuovo Ospedale di Cavalese, Cia (FdI): “Gli ultimi sviluppi sottolineano la necessità di un’analisi approfondita nella IV Commissione del Consiglio provinciale”

Le vicende legate al Nuovo Ospedale di Cavalese e alla costruzione della “Cittadella della Salute” in zona Masi negli ultimi giorni sono tornate prepotentemente all’attenzione dell’opinione pubblica. Sinceramente, fatico a comprendere il motivo di tanta segretezza nella mancata diffusione delle planimetrie ricevute dall’allora Presidente della Comunità della Valle di Fiemme Gianfranco Zanon e inviate solamente all’allora Sindaco di Cavalese Silvano ...

Leggi Articolo »

Ospedale di Cavalese, Cia (FdI): “A rimangiarsi la parola data, spesso ci si rimangia solo la propria credibilità”

Il progetto del nuovo ospedale a Masi di Cavalese si conferma un’operazione avvolta da una fitta coltre di fumo. Difatti, le comunità e gli enti locali interessati sanno poco o nulla. L’ipotesi dell’ospedale a Masi evidentemente non nasce dall’ascolto dei territori, costantemente snobbbati e messi in secondo piano, e nemmeno dei professionisti sanitari, a cui non è data voce in ...

Leggi Articolo »

Ospedale di Cavalese, Cia (FdI): “Le notizie relative ai problemi di organico del reparto di ginecologia confermano le mie perplessità sullo spostamento del nosocomio”

La notizia data da “L’Adige” in relazione ai problemi di organico del reparto di ginecologia dell’Ospedale di Cavalese (anche in vista del pensionamento della dottoressa Fabrizia Tenaglia che ricopre l’incarico di primario dall’agosto 2017) conferma le mie perplessità circa la realizzazione di una nuova struttura in zona Masi. Quando parlavo di “desolante assenza di idee e di una visione d’insieme ...

Leggi Articolo »

Nuovo Ospedale di Cavalese, proposta nata nella ventennale desertificazione della politica sanitaria trentina.

La proposta presentata dall’Ati con a capo la Mak Costruzioni per la costruzione e gestione del nuovo polo ospedaliero a Masi di Cavalese (della partita sono anche Siram e Dolomiti Energia) rappresenta l’apice di una parabola lunga oltre vent’anni d’incapacità – o mancata volontà – di programmazione da parte della politica provinciale in materia sanitaria. Se consideriamo infatti il percorso ...

Leggi Articolo »

Nuovo Ospedale di Cavalese, Cia (FdI): “Più coinvolgimento, per quello che è il più chiaro esempio di bene comune”

La notizia del deposito in Provincia – effettuato dalla Mak Costruzioni Srl di Lavis, come capofila di una Ati (Associazione temporanea di imprese) – di una proposta di costruzione e gestione in “project financing” per il Nuovo ospedale di Cavalese, che dovrebbe servire le tre valli dell’Avisio (Fassa, Fiemme e Cembra) ha scatenato una serie di interventi che hanno fatto ...

Leggi Articolo »

Smaltimento dei reflui zootecnici sui terreni: lo studio FEM resta “riservato”.

Il 19 luglio, con formale richiesta di accesso atti, chiedevo copia dello studio realizzato dalla Fondazione Edmund Mach riguardante la destinazione d’uso dei terreni e dello smaltimento dei reflui. Il 27 luglio ricevo una “richiesta di chiarimenti” dal Direttore Generale della FEM, dott. Sergio Menapace (ex presidente della Comunità di valle della Val di Non in quota PATT, a suo ...

Leggi Articolo »

Bus a idrogeno… la toppa più grande del buco!

In riferimento all​a delibera del 29 gennaio, che vede la Giunta provinciale intenzionata a investire 12 milioni di euro (di cui 4 di potenziale cofinanziamento europeo) per dare un senso all’acquisto dei “famosi” due bus a idrogeno, senza tornare a citare i costi esorbitanti della “sperimentazione” dei minibus, sono convinto che un miglior favore all’ambiente lo si poteva fare acquistando ...

Leggi Articolo »

Autobus a idrogeno, la Provincia non ha già sprecato abbastanza denaro pubblico?

A proposito dell’introduzione di minibus a idrogeno in Val di Fiemme in occasione dei Campionati Mondiali nel 2013, siamo passati dall’annuncio dell’ex governatore, con delega ai Trasporti, Alberto Pacher, dell’utilizzo dei minibus a idrogeno anche sui passi dolomitici (cfr. Trentino, 11 marzo 2014, pag. 46) allo smantellamento del distributore di idrogeno realizzato a Panchià, costato 1,4 milioni di euro. I ...

Leggi Articolo »