Tumori nella Provincia di Trento. Quale verità?

In relazione alla proposta di mozione con cui chiedo che si proceda ad un cambiamento di prospettiva nella gestione dei tumori, rimarco la necessità di sensibilizzare la politica sul tema in esame e sulle sofferenze che i malati sono costretti a sopportare.

Sono circa settanta i pazienti tumorali che attendono di essere operati presso l’Ospedale S. Chiara e di sicuro il problema non è circoscritto a questa sola realtà. Appare evidente quanto critica sia la situazione.

Ad oggi non è conosciuta la mappatura dei tumori in Provincia così come l’elaborato statistico dettagliato sulle percentuali degli stessi, sulle potenziali cause e sulla loro distribuzione nelle diverse valli. Pare che in passato l’allora Presidente Lorenzo Dellai abbia commissionato un ricerca in tal senso i cui risultati sono stati però secretati. A detta di chi parla, è necessario fare chiarezza, in primis per dare maggiori sicurezze al cittadino, e secondariamente (ma non meno importante) per conoscere la verità.

Voglio riprendere una frase della giornalista e scrittrice Oriana Fallaci, donna tenace e coraggiosa, morta di cancro ai polmoni nel 2006. “La verità somiglia ai ferri chirurgici: fa male ma guarisce”.

Il mio auspicio è che la documentazione richiesta serva a comprendere l’indice di distribuzione delle neoplasie sul nostro territorio, ma soprattutto a prendere coscienza di un problema troppo spesso ignorato.

Ciò premesso, si interroga il Presidente della Provincia autonoma di Trento per sapere:

  1. se esiste uno studio commissionato e secretato dall’ex Presidente Lorenzo Dellai, in tal caso per quale motivo non è stato reso pubblico e quale ne è il contenuto, chi lo ha realizzato e quanto è costato;
  2. quando è stato pubblicato l’ultimo rapporto sull’incidenza dei tumori in Provincia di Trento e a che periodo si riferisce;
  3. se può indicare, ad oggi, il numero complessivo dei pazienti affetti da neoplasia maligna;
  4. se può indicare prevalenza ed incidenza per singolo tumore riscontrate sul nostro territorio, e nello specifico la distribuzione nelle singole valli;
  5. se può indicare il trend del numero di pazienti neoplastici in lista di attesa e i tempi medi di risposta per singola tipologia tumorale negli ultimi 5 anni;
  6. se può indicare l’indice di fuga dal sistema sanitario Provinciale per trattamento medico per singola patologia neoplastica;
  7. se può indicare il tasso di complicanza e sopravvivenza dei pazienti trattati chirurgicamente, negli ultimi 5 anni, per singola tipologia tumorale;
  8. se può indicare la media delle giornate di degenza rapportata alle singole prestazioni e metodiche chirurgiche adoperate, negli ultimi 5 anni, per tipologia tumorale;
  9. se può indicare la media dei tempi di riabilitazione in seguito ad intervento operatorio, negli ultimi 5 anni, per tipologia tumorale;
  10. se può indicare il tasso di recidiva post-operatoria e le aspettative di vita per singola tipologia tumorale, negli ultimi 5 anni;
  11. se può indicare la percentuale degli interventi preventivi effettuati in base a rischi genetici, negli ultimi 5 anni, per tipologia tumorale;
  12. se è mai stata fatta una mappatura dei fattori di rischio neoplastico rilevati sul territorio di Trento e nelle singole valli, indicando in tal caso quale ne sia stato il risultato;
  13. se può indicare quanto tempo trascorre in media dal momento in cui il tumore viene diagnosticato al momento in cui viene trattato (chemio e/o radioterapia neoadiuvante, chirurgia, altre procedure palliative) per singola tipologia negli ultimi 5 anni.

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

Cons. Claudio Cia

Esito dell'iniziativa

 

Interrogazione a risposta scritta depositata il 12 settembre 2015, in attesa di risposta. Segui l’iter sul sito del Consiglio provinciale: interrogazione 2044/XV

 

 

Risposta ricevuta il 14 gennaio 2016:

 

risposta interrogazione n. 2044 – tumori in Trentino

 

allegato risposta – tumori in Trentino

 

 

 

Vai alla proposta di mozione: La politica temporeggia, i tumori no…

 

 

 

 

 

L’articolo sul quotidiano l’Adige del 13 settembre 2015:

 

Tumori, 70 in lista d'attesa

 

 

 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.